QUARTO D’ALTINO UNA LISTA DI CITTADINANZA ATTIVA, PROGRESSITA E SOLIDALE PER FERMARE CHI VUOLE UNA AMMINISTRAZIONE DI RUSPE, ODIO RAZZIALE, CEMENTIFICATORI

piazzaQuarto3.JPG_2882

Sinistra Italiana di Quarto d’Altino

Tra poche settimane andremo tutte e tutti a votare per il rinnovo della nostra Amministrazione Comunale.
Come SINISTRA, con il consigliere comunale GIANNI FOFFANO, abbiamo in questi ultimi cinque anni contribuito all’operato della sindaca Silvia Conte e della lista civica e progressista che l’ha sostenuta.
Si è trattato di una esperienza largamente positiva.
Nei decenni passati le politiche fondate sugli affari e sulle cosche familistiche, per gli interessi di pochi proprietari terrieri e dei soliti noti della cementificazione, hanno saccheggiato il territorio trasformandolo in un vero e proprio dormitorio.
Con l’Amministrazione guidata da Silvia Conte, abbiamo saputo rompere con i potentati e impostare il nostro lavoro all’insegna del bene comune, pur dovendo fare i conti con il taglio dei contributi al Comune da parte di Regione e Governo e con la necessità di ridurre i debiti pregressi per sanare il bilancio.
Abbiamo fermato la speculazione urbana e operato con grande attenzione nei confronti dei lavoratori, dei ceti popolari, risolvendo spesso situazioni sociali difficili, con politiche di dialogo e di solidarietà, inaugurando un nuovo modo di operare mettendo al centro del progetto una adeguata politica di valorizzazione ambientale, culturale, paesaggistica del territorio. Anche sul piano politico l’operato è stato coerente, schierando l’amministrazione contro ogni ipotesi di treno ad altra velocità (TAV) ventilata per la tratta Venezia Trieste, mobilitandosi a fianco dei pendolari, denunciando le grandi opere inutili imposte sul nostro territorio.
Sono molte le cose che rimangono da fare e riteniamo si devano decidere le priorità con un ampio confronto con la popolazione. Pensiamo al potenziamento infrastrutturale delle frazioni, il riassetto ambientale delle aree verdi, le strutture sportive per la collettività, gli spazi per i giovani, una politica attenta verso le aziende che operano nel territorio comunale, mettendo al centro le condizioni e i diritti dei lavoratori, un potenziamento dei trasporti pubblici, un supporto per asili e scuole.
Per tali ragioni intendiamo sostenere RAFFAELLA GIOMO quale nuovo sindaco di Quarto d’Altino , non facendo mancare alla coalizione civica e progressista il nostro contributo coerente e concreto di uomini e donne di sinistra, legati ai valori della giustizia sociale, dell’uguaglianza, della solidarietà… ma attenti all’importanza di risolvere i problemi dei cittadini nella quotidianità.
Come Sinistra Italiana di Quarto d’Altino sosteremo la lista di cittadinanza attiva, coscienti delle diversità e del pluralismo che la compongono e dell’importante contributo che GIANNI FOFFANO dall’interno della lista potrà dare per rispondere ai bisogni della parte più debole della nostra comunità.
Non ci sottraiamo dalla mobilitazione sul piano nazionale contro il Governo Renzi e le sue politiche antipopolari, ma sul nostro territorio, intendiamo agire con senso di realismo e la nostra principale aspirazione è impedire che il nostro Comune venga amministrato da chi dell’odio razzista ha fatto la propria bandiera, da impresari che inseguono i propri interessi personali, dai maestri del cemento pronti a costruire in ogni anfratto.

Precedente La sconfitta referendaria accresce l'allarme per le sorti della democrazia Successivo Sabato 21 maggio ore 14.30 - 18.30 Arena del Parco Bussola ASSEMBLEA APERTA DI SINISTRA ITALIANA VENEZIA